conferenza

Vignaioli, vigne, vino e paesaggio

Trasmesso da

Bologna, Italy

Ora locale

18:00

24 Marzo ore 18:00 nel tuo fuso orario

Gratuito

«Gli edifici aziendali, se da costruire, devono rispettare il paesaggio. Qualora le costruzioni siano già esistenti, la loro eventuale ristrutturazione e conduzione deve tenere conto della sostenibilità ambientale» e ancora «Il vignaiolo sostenibile incoraggia la biodiversità attraverso pratiche quali: l’alternanza del vigneto con siepi e aree boscate; una gestione del suolo che preveda inerbimenti e sovesci e che escluda, in ogni caso, il suolo nudo, se non per brevi periodi stagionali; la tutela degli insetti pronubi e della fauna utile utilizzando di preferenza insetticidi ammessi in agricoltura biologica qualora tali interventi si rendano necessari, e comunque evitando di utilizzarli durante la fioritura della vite e di altre specie erbacee presenti nel vigneto; l’allevamento di animali nel rispetto del loro benessere e la produzione in azienda di letame; la produzione aziendale di compost da residui di potatura e altri materiali organici» Manifesto Slow Food per il vino buono, pulito e giusto

Un convegno per delineare il ruolo dell’azienda agricola nella tutela del paesaggio e nella salvaguardia delle risorse naturali e della biodiversità.

Il viticoltore e il vigneron sono sentinelle del territorio. Da un lato, grazie a loro si presidiano zone marginali per evitare l’erosione dei suoli, si promuove la gestione delle acque in zone di forte pendenza, si realizza il monitoraggio degli incendi e tanti altri benefici che rendono essenziale il loro impegno in agricoltura. Dall’altro lato, una viticoltura attenta e integrata combatte la cementificazione e la monocultura.

Intervengono:

  • Marina Santos, viticoltrice di Rio Grande do Sul, Brasile, “Come la crisi climatica influenza il paesaggio vitivinicolo, tra copertura vegetale e agroforestazione”
  • Francesco Paolo Valentini, viticoltore in Abruzzo, Italia, “L’intensità delle precipitazioni, fitopatologie e produzione vitivinicola di qualità”
  • Fabio Zottele, membro del Comitato tecnico-scientifico del CERVIM (Centro di Ricerca, Studi, Salvaguardia, Coordinamento e Valorizzazione per la Viticoltura Montana), “”Il paesaggio come mezzo della produzione vitivinicola? Il capitale paesaggistico”
  • Viviana Ferrario, professore associato in Geografia presso l’Università Iuav di Venezia, “Agricultural heritage. Imparare dai paesaggi viticoli storici”

I convegni della Slow Wine Fair si svolgono in forma digitale nella settimana antecedente l’evento fisico e sono aperti a tutti gli interessati. Per fruire dell’evento accedendo al servizio di interpretariato clicca sul tasto registrati. Riceverai un link con gli accessi alla sala virtuale. Il convegno, sarà anche trasmesso – senza interpretariato – sulla homepage del sito evento.

Sarà possibile richiedere un certificato di partecipazione a slowinecoalition@slowfood.it. Essenziale per richiedere il certificato sarà partecipare alla chiamata zoom con indicato nome_cognome.

 

Altre informazioni

Lingue dell'evento: IT, EN, FR

Evento online

Tag in questo evento

Altri eventi in questo format

Scopri altri eventi simili