L’edizione numero uno della Slow Wine Fair si sviluppa su quattro giornate, diverse per il pubblico a cui sono rivolte, le attività in programma e le location

La mattina di domenica 27 marzo, BolognaFiere. È il momento dei vignaioli e vigneron, di tutti i coltivatori della vite e coloro che trasformano l’uva in vino.

Biglietteria

La biglietteria di Sana Slow Wine Fair tornerà presto a essere online. Per evitare code alle casse, sarà possibile acquistare i ticket esclusivamente online.    

I visitatori possono accedere alla manifestazione domenica 27 febbraio dalle 12 alle 19. Costo del biglietto: €59. 

Slow Food diritto a un codice coupon di sconto che sarà inviato loro via mail insieme a un link utile per la validazione dello stesso.  Costo del biglietto: €49.

I professionisti del settore possono accedere:

Domenica 27 marzo dalle 12 alle 19. Costo del biglietto: €39
Lunedì 28 marzo dalle 10 alle 18. Costo del biglietto: €39
Martedì 29 marzo dalle 10 alle 16. Costo del biglietto: €29

Ai professionisti del settore proponiamo anche pacchetti speciali. Abbonamenti da due giorni (€55) o da tre giorni (€75). 

I convegni della Slow Wine Coalition

Grazie al loro impegno per la tutela dell’ambiente e del paesaggio, e al rispetto del lavoro e dei diritti di tutte le persone, vedono il vino come motore di un profondo cambiamento, che rivoluzionerà l’agricoltura e le campagne. Più in generale, possono partecipare i delegati della Slow Wine Coalition, che desiderano avere una parte attiva nella definizione del futuro del vino.

Il programma prevede la partecipazione alla parte convegnistica della Slow Wine Fair, con la sessione plenaria di apertura, e tre grandi convegni online, nella settimana antecedente l’evento fisico a Bologna, che sviluppano i cardini del Manifesto Slow Food per il vino buono pulito e giusto: le buone pratiche agricole per una reale sostenibilità ambientale; il ruolo dell’azienda agricola nella tutela del paesaggio e nella salvaguardia delle risorse naturali e della biodiversità; il ruolo sociale e culturale del vignaiolo, motore di crescita economica per il territorio.

L’esposizione dei vini e le Masterclass

Il pomeriggio di domenica 27 marzo – BolognaFiere, Padiglione 20. La Slow Wine Fair dà appuntamento con l’esposizione delle cantine e i suoi eventi a tutti gli appassionati e ai professionisti del vino, che possono degustare le migliaia di etichette esposte, dialogare direttamente con i produttori e partecipare alle Masterclass in programma, dove, guidati da produttori ed esperti, potranno approfondire le filosofie di produzione che stanno dietro a questi grandi vini.

Lunedì 28 marzomartedì 29 marzo – BolognaFiere, Padiglione 20. La Slow Wine Fair dedica due giornate a tutti i professionisti del settore: ristoratori, enotecari, importatori, distributori, cuochi, sommelier, che possono trovare nei padiglioni fieristici una selezione delle migliori cantine italiane e internazionali, selezionate da Slow Food e accomunate dall’applicare metodi produttivi virtuosi in vigna e in cantina. Possono inoltre partecipare alle diverse Masterclass in programma.