Slow Wine Fair 2024… Ci siamo!

Da domenica 25 a martedì 27 febbraio a BolognaFiere torna Slow Wine Fair, la fiera internazionale del vino buono, pulito e giusto targata Slow Food. 1000 cantine italiane e straniere, 5000 etichette, gli amari della Fiera dell'Amaro d'Italia e 16 masterclass per degustare grandi vini da tutto il mondo. Per professionisti e appassionati, appuntamento a BolognaFiere dal 25 al 27 febbraio. Non mancare! Info e biglietti qui!

MAPPA & FOTO

A Bologna, ognuno potrà ritirare la sua copia cartacea, ma la mappa catalogo è disponibile anche online! Scaricala subito qui, e inizia a pianificare la tua visita! Guarda tutti gli scatti della terza edizione!

Biglietteria

È attiva la biglietteria di Slow Wine Fair 2024 con tutte le offerte dedicate a wine lovers e professionisti del settore. Se rientri nelle categorie per cui abbiamo attivato convenzioni e scontistiche, valida il tuo codice qui. I codici coupon possono essere validati unicamente online. Se sei un winelover o un professionista del settore, aquista il tuo biglietto qui.

Social Wall

#SlowWineFair2024 Eccoci!

🍇La prima giornata è passata, tra incontri, riflessioni importanti sulla viticoltura – e l’agricoltura – del futuro (che per molti è già una pratica quotidiana), degustazioni e, soprattutto la felicità di tante produttrici e produttori, che rendono ...questo evento ogni anno più bello.

🍷E che, soprattutto, fuor dell’evento lavorano con una consapevolezza: che il suolo fertile, vivo, è la base di tutto. Di una viticoltura migliore. Di vini più buoni. Di una vita più felice.

Ciao! Ci vediamo domani.

Ph. Michele Purin, Miraggiodilux, Claudia Saglietti

Guarda le prime immagini 👉 https://media.slowfood.it/Slow-Wine-Fair-2024

Benvenute e benvenuti a #SlowWineFair2024!

Da oggi a martedì 27 febbraio, a BolognaFiere la terza edizione dell’evento, che riunisce quasi 1.000 espositori di vino buono, pulito e giusto da tutta Italia e da 27 Paesi

Suolo ed educazione al centro dell’intervento di apertura ...di Barbara Nappini, presidente di Slow Food Italia.

«Tutti i giorni, in ogni angolo del pianeta, ci si confronta con la sensazione di fame, quindi con il cibo. Ci si confronta quotidianamente con l’agricoltura, spesso senza nemmeno rendersene conto. E con la terra, col suolo, con la vita che in esso risiede. Perché senza fertilità non c’è agricoltura e senza agricoltura non c’è cibo – sottolinea Nappini – . Il 95% del cibo globale è prodotto dal suolo, ma non solo: il terreno costituisce il più grande serbatoio naturale di carbonio del pianeta. Stanno venendo al pettine i nodi prodotti da decenni di miopia, in cui l’agricoltura è stata depauperata in ogni modo, la classe politica non si è curata del valore e della qualità del cibo, e del modo in cui veniva prodotto, e non ci si è occupati delle condizioni di vita e di lavoro di chi coltiva, soprattutto nelle aree interne, che sono comunque il 70% dei territori italiani. Ricostruire un corretto rapporto con il sistema alimentare e col cibo passa dalla conoscenza: per questo riteniamo quanto mai urgente l’introduzione dell’educazione alimentare nelle scuole come materia curriculare; un’educazione alimentare che affronti il sistema del cibo sotto il profilo della salute umana e ambientale, ma anche rispetto alla produzione, dal punto di vista etico e identitario».

Leggi il comunicato stampa di apertura 👉 https://bit.ly/4bQOY9p
Guarda le prime immagini 👉 https://media.slowfood.it/Slow-Wine-Fair-2024

«Il futuro dipende dalla conservazione di ciò che siamo e siamo stati e che i nostri vini testimoniano la profonda simbiosi che c’è tra uomo e natura, in una relazione che celebra la terra come spazio umano, dove non c’è distinzione tra l’uomo e la sua opera» ».

Buongiorno! ...Questa è l'ultima favolosa storia di vita e di vigna che vi raccontiamo prima della Slow Wine Fair. Le altre le scoprirete domani coi vostri occhi se verrete a Bologna.

Franco, Gianni e Giusy. Quella di Vini Calcagno è la storia di una famiglia di viticoltori alle pendici dell’Etna, ma anche la testimonianza di un’area vitivinicola che, a partire dagli anni Duemila ha conosciuto una trascinante ascesa, tanto da meritarsi l’etichetta di “rivoluzione etnea”.

«È la vite a fare l’uomo». È un riferimento a cui Giusy tiene in particolare che è nato da alcune riflessioni su Salgado e Saramago comparate alla vigna. Queste riflessioni Giusy le ha fatte sue e le racconta sempre così: «Ogni volta cercando di capire non tanto quanto vi sia della vigna nella gente, ma quanto della gente si è trasferito alla vigna».

Leggete tutta la storia, se lo volete, qui 👉 https://bit.ly/3IcrGxd

Organizzata da BolognaFiere e Sana da un'idea di Slow Food, Slow Wine Fair è la manifestazione internazionale dedicata al vino buono, pulito e giusto. Dal 25 al 27 febbraio 2024, convegni, masterclass, e l’esposizione di circa 1000 cantine italiane e internazionali e oltre 5.000 etichette. La biglietteria è disponibile online. Iscriviti alla newsletter per essere aggiornato su tutte le novità. #SlowWineFair2024

A domani!

«Il futuro dipende dalla conservazione di ciò che siamo e siamo stati e che i nostri vini testimoniano la profonda simbiosi che c’è tra uomo e natura, in una relazione che celebra la terra come spazio umano, dove non c’è distinzione tra l’uomo e la sua opera» ».

Buongiorno! ...Questa è l'ultima favolosa storia di vita e di vigna che vi raccontiamo prima della Slow Wine Fair. Le altre le scoprirete domani coi vostri occhi se verrete a Bologna.

Franco, Gianni e Giusy. Quella di @vinicalcagno è la storia di una famiglia di viticoltori alle pendici dell’Etna, ma anche la testimonianza di un’area vitivinicola che, a partire dagli anni Duemila ha conosciuto una trascinante ascesa, tanto da meritarsi l’etichetta di “rivoluzione etnea”.

«È la vite a fare l’uomo». È un riferimento a cui Giusy tiene in particolare che è nato da alcune riflessioni su Salgado e Saramago comparate alla vigna. Queste riflessioni Giusy le ha fatte sue e le racconta sempre così: «Ogni volta cercando di capire non tanto quanto vi sia della vigna nella gente, ma quanto della gente si è trasferito alla vigna».

Leggete tutta la storia, se lo volete. 👉 Link in bio, o nelle nostre stories.

Organizzata da BolognaFiere e Sana da un'idea di Slow Food, Slow Wine Fair è la manifestazione internazionale dedicata al vino buono, pulito e giusto. Dal 25 al 27 febbraio 2024, convegni, masterclass, e l’esposizione di circa 1000 cantine italiane e internazionali e oltre 5.000 etichette. La biglietteria è disponibile online. Iscriviti alla newsletter per essere aggiornato su tutte le novità. #SlowWineFair2024

#wine #winelover #vino #winetasting #winetime #winelovers #instawine #winestagram #winery #wineoclock #vin #sommelier #vinho #winelife #instagood #wein #italy #foodie #sicilia

A domani!

🍇 «Attraverso i nostri vini noi vogliamo raccontare l’identità del territorio. Ma è un concetto su cui è ancora necessario lavorare. Al momento l’identità territoriale è ancora quella raccontata dai grandi gruppi, dalle uve vendute a prezzi irrisori. Noi cerchiamo di affermare una ...narrativa diversa. Che è sì poesia, ma anche tanta concretezza: vogliamo che il vignaiolo sia ripagato adeguatamente per il lavoro che fa, mostrando il valore dei suoi vini, che poi è anche il valore della sua terra».

🍷Buonasera!

Abbiamo percorso l'Italia in lungo e in largo, per raccontarvi le storie dei produttori di vino di Slow Wine Fair. Sono anche, innanzitutto, storie di bellissima agricoltura. Oggi siamo a Oriolo dei Fichi, Faenza, per scoprire la storia di @ancaranivini

Un’azienda che ci piace moltissimo, anche per la sua dedizione al concetto di vino buono, pulito, giusto e quotidiano. «A casa nostra, il vino sta in tavola tutti i giorni, proprio come l’olio e come il pane. È anch’esso un alimento quotidiano. Noi non produciamo vini blasonati, ma vini che rispecchiano il nostro territorio, ottenuti da vitigni meno celebri, forse, ma che sono la piena espressione di questa terra».

💜l 25 febbraio alle 14:15 vi aspettiamo in Casa Slow Food per un importante appuntamento in cui Rita Babini, segretario nazionale FIVI interviene insieme a Giancarlo Gariglio, curatore di Slow Wine. Ci uniamo all’invito della FIVI a firmare la petizione Vignaiolo custode del territorio e dell’ambiente!

👉E insomma, per scoprire questa bellissima storia, dovete andare al link in bio, o nelle nostre stories!

Organizzata da BolognaFiere e Sana da un'idea di Slow Food, Slow Wine Fair è la manifestazione internazionale dedicata al vino buono, pulito e giusto. #SlowWineFair2024

#wine #winelover #vino #winetasting #winetime #winelovers #instawine #winestagram #winery #wineoclock #vin #sommelier #vinho #winelife #instagood #wein #italy #foodie #wineporn #emiliaromagna

@vignaiolifivi @slow_food_events @slow_wine_slowfood

🍇 «Attraverso i nostri vini noi vogliamo raccontare l’identità del territorio. Ma è un concetto su cui è ancora necessario lavorare. Al momento l’identità territoriale è ancora quella raccontata dai grandi gruppi, dalle uve vendute a prezzi irrisori. Noi cerchiamo di affermare una ...narrativa diversa. Che è sì poesia, ma anche tanta concretezza: vogliamo che il vignaiolo sia ripagato adeguatamente per il lavoro che fa, mostrando il valore dei suoi vini, che poi è anche il valore della sua terra».

🍷Buonasera!

Abbiamo percorso l'Italia in lungo e in largo, per raccontarvi le storie dei produttori di vino di Slow Wine Fair. Sono anche, innanzitutto, storie di bellissima agricoltura. Oggi siamo a Oriolo dei Fichi, Faenza, per scoprire la storia di Ancarani.

Un’azienda che ci piace moltissimo, anche per la sua dedizione al concetto di vino buono, pulito, giusto e quotidiano. «A casa nostra, il vino sta in tavola tutti i giorni, proprio come l’olio e come il pane. È anch’esso un alimento quotidiano. Noi non produciamo vini blasonati, ma vini che rispecchiano il nostro territorio, ottenuti da vitigni meno celebri, forse, ma che sono la piena espressione di questa terra».

👉E insomma, per scoprire questa bellissima storia, dovete andare qui: bit.ly/3I7u5Jp

💜l 25 febbraio alle 14:15 vi aspettiamo in Casa Slow Food per un importante appuntamento in cui Rita Babini, segretario nazionale FIVI interviene insieme a Giancarlo Gariglio, curatore di Slow Wine. Ci uniamo all’invito della FIVI a firmare la petizione Vignaiolo custode del territorio e dell’ambiente! 👉 bit.ly/3Iaibyy

Organizzata da BolognaFiere e Sana da un'idea di Slow Food, Slow Wine Fair è la manifestazione internazionale dedicata al vino buono, pulito e giusto. #SlowWineFair2024

Vignaioli Indipendenti Fivi

🍇 «Attraverso i nostri vini noi vogliamo raccontare l’identità del territorio. Ma è un concetto su cui è ancora necessario lavorare. Al momento l’identità territoriale è ancora quella raccontata dai grandi gruppi, dalle uve vendute a prezzi irrisori. Noi cerchiamo di affermare una ...narrativa diversa. Che è sì poesia, ma anche tanta concretezza: vogliamo che il vignaiolo sia ripagato adeguatamente per il lavoro che fa, mostrando il valore dei suoi vini, che poi è anche il valore della sua terra».

🍷Buonasera!

Abbiamo percorso l'Italia in lungo e in largo, per raccontarvi le storie dei produttori di vino di Slow Wine Fair. Sono anche, innanzitutto, storie di bellissima agricoltura. Oggi siamo a Oriolo dei Fichi, Faenza, per scoprire la storia di @ancaranivini

Un’azienda che ci piace moltissimo, anche per la sua dedizione al concetto di vino buono, pulito, giusto e quotidiano. «A casa nostra, il vino sta in tavola tutti i giorni, proprio come l’olio e come il pane. È anch’esso un alimento quotidiano. Noi non produciamo vini blasonati, ma vini che rispecchiano il nostro territorio, ottenuti da vitigni meno celebri, forse, ma che sono la piena espressione di questa terra».

💜l 25 febbraio alle 14:15 vi aspettiamo in Casa Slow Food per un importante appuntamento in cui Rita Babini, segretario nazionale FIVI interviene insieme a Giancarlo Gariglio, curatore di Slow Wine. Ci uniamo all’invito della FIVI a firmare la petizione Vignaiolo custode del territorio e dell’ambiente!

👉E insomma, per scoprire questa bellissima storia, dovete andare al link in bio, o nelle nostre stories!

Organizzata da BolognaFiere e Sana da un'idea di Slow Food, Slow Wine Fair è la manifestazione internazionale dedicata al vino buono, pulito e giusto. #SlowWineFair2024

��#wine #winelover #vino #winetasting #winetime #winelovers #instawine #winestagram #winery #wineoclock #vin #sommelier #vinho #winelife #instagood #wein #italy #foodie #wineporn #emiliaromagna

@vignaiolifivi @slow_food_events @slow_wine_slowfood

«Lavoriamo con l'obiettivo che chi verrà dopo di noi possa continuare a lavorare bene, su un suolo fertile, non compromesso dalla chimica. Per questo ci siamo affidati al sistema SODP Equalitas, dove l'acronimo sta per organizzazioni, prodotti, denominazioni di origine. È una ...certificazione complessa, nella quale ogni elemento è fondamentale all'esistenza dell'altro: non c'è sostenibilità ambientale senza sostenibilità sociale, e viceversa. Ecco il senso di quel che facciamo».

Buongiorno!

Quella di Terre Margaritelli è una storia umbra, ma anche francese. Una storia che parla prima di legno, e poi anche di vino. Una storia lunga, che percorre intere generazioni. E che approda a Slow Wine Fair, con uno spazio espositivo, e con il suo vino in degustazione in una delle nostre Masterclass, dedicata agli Umbria Top Wines.

Venendo a conoscerli, scoprirete come la pluriennale passione per il biologico e per pratiche agricole sostenibili trova piena espressione nei vigneti, un unico corpo intorno alla cantina. La varietà delle erbe spontanee, la vigoria delle piante, l'intervallarsi delle parcelle vitate con zone di macchia e fossi riescono a far comprendere come una corretta gestione ambientale possa influire positivamente sulla difesa del territorio.

Leggete tutta la storia, se lo volete, qui 👉 https://bit.ly/3T6ocCu

Organizzata da BolognaFiere e Sana da un'idea di Slow Food, Slow Wine Fair è la manifestazione internazionale dedicata al vino buono, pulito e giusto. Dal 25 al 27 febbraio 2024, convegni, masterclass, e l’esposizione di circa 1000 cantine italiane e internazionali e oltre 5.000 etichette. La biglietteria è disponibile online. Iscriviti alla newsletter per essere aggiornato su tutte le novità. #SlowWineFair2024

Terre Margaritelli Federico Bibi

🍇«Lavoriamo con l'obiettivo che chi verrà dopo di noi possa continuare a lavorare bene, su un suolo fertile, non compromesso dalla chimica. Per questo ci siamo affidati al sistema SODP Equalitas, dove l'acronimo sta per organizzazioni, prodotti, denominazioni di origine. È una ...certificazione complessa, nella quale ogni elemento è fondamentale all'esistenza dell'altro: non c'è sostenibilità ambientale senza sostenibilità sociale, e viceversa. Ecco il senso di quel che facciamo».

🍷Buongiorno!

Quella di Terre Margaritelli è una storia umbra, ma anche francese. Una storia che parla prima di legno, e poi anche di vino. Una storia lunga, che percorre intere generazioni. E che approda a Slow Wine Fair, con uno spazio espositivo, e con il suo vino in degustazione in una delle nostre Masterclass, dedicata agli Umbria Top Wines.

Venendo a conoscerli, scoprirete come la pluriennale passione per il biologico e per pratiche agricole sostenibili trova piena espressione nei vigneti, un unico corpo intorno alla cantina. La varietà delle erbe spontanee, la vigoria delle piante, l'intervallarsi delle parcelle vitate con zone di macchia e fossi riescono a far comprendere come una corretta gestione ambientale possa influire positivamente sulla difesa del territorio.

Leggete tutta la storia, se lo volete. 👉 Link in bio, o nelle nostre stories.

Organizzata da BolognaFiere e Sana da un'idea di Slow Food, Slow Wine Fair è la manifestazione internazionale dedicata al vino buono, pulito e giusto. Dal 25 al 27 febbraio 2024, convegni, masterclass, e l’esposizione di circa 1000 cantine italiane e internazionali e oltre 5.000 etichette. La biglietteria è disponibile online. Iscriviti alla newsletter per essere aggiornato su tutte le novità. #SlowWineFair2024

#wine #winelover #vino #winetasting #winetime #winelovers #instawine #winestagram #winery #wineoclock #vin #sommelier #vinho #winelife #instagood #wein #italy #foodie #wineporn #umbria

@terre_margaritelli @federbibi

Skip to content